Rimedi naturali per rallentare la ricrescita dei peli

By on 5 agosto 2013
peli superflui

Gambe più lisce, più a lungo. Sembra lo spot di una qualche marca di depilatori, ma, diciamocela tutta, è il sogno di molte donne, soprattutto d’estate. Con il caldo, infatti, è molto più frustante combattere contro la ricrescita dei peli, perché le gambe sono scoperte e la luce del giorno rende tutto più molto più evidente!

Contro i peli sono molte le soluzioni proposte dal mercato. Luce pulsata, epilatori laser e tanto altro. Ma se invece volessimo intervenire in maniera più naturale e soprattutto più economica, rallentando soltanto la ricrescita dei peli, almeno per i nostri 10-15 giorni di vacanza estiva?

Ecco alcune possibili soluzioni naturali per farlo. Attenzione però: una peluria folta non è sempre un fenomeno normale. Può essere infatti collegato a squilibri ormonali. Questi consigli non si possono assolutamente sostituire al parere di un esperto.

Bevi tanto tè alla menta
Come abbiamo detto poco fa, la produzione dei peli può essere dovuta a uno squilibrio ormonale. In questo caso bisognerebbe sempre farsi vedere da uno specialista. In linea generale, comunque, bere una tazza di tè alla menta 2 volte al giorno dovrebbe ridurre la produzione di testosterone, responsabile della crescita dei peli. Così dovreste riuscire a rallentarne la crescita. Del resto, poi, il tè alla menta è importantissimo anche per tonificare e aiutare la digestione!

Coccola la tua pelle
Uno dei consigli migliori per rallentare la ricrescita dei peli è coccolare quotidianamente la nostra pelle. Come? Con uno scrub delicato quotidiano e un tonico a base di erbe.

Curcuma che passione!

Ecco adesso tre composti, a base di curcuma, utili per ritardare la crescita dei peli:

  • Curcuma e farina di ceci

Mescolate insieme una parte di curcuma, una di farina di ceci e una di acqua. Il composto dovrà risultare omogeneo e senza grumi. Applicate sui peli e lasciate asciugare. Poi, eliminare appena si sarà indurito. Le applicazioni vanno fatte con costanza per avere dei risultati apprezzabili.

  • Curcuma e Sale

Ecco un’altra soluzione, molto utilizzata in India. Come prima, il composto è fatto con tre parti uguali, di acqua, curcuma e questa volta sale grosso. Stendete il composto sulla parte e lasciate riposare. Poi, eliminate l’impasto strofinando delicatamente e risciacquando. L’azione esfoliante del composto servità a ritardare la ricrescita dei peli, idratando la pelle.

  • Curcuma e aloe vera

Ecco infine il terzo impasto. Questa volta è composto da: curcuma, farina di ceci e aloe vera. Anche in questo caso, applicate il composto sulla pelle e rimuovete non appena si sarà seccato. Ripetete con costanza, regolarmente. I risultati saranno apprezzabili dopo un paio di mesi.

Mangia bene

Impossibile che anche con la crescita dei peli non c’entrasse l’alimentazione! D’altra parte, noi siamo ciò che mangiamo! Secondo alcuni studi, sembra che per limitare la crescita dei peli, sia consigliabile mantenere un tipo di alimentazione sana, ma soprattutto ricca di frutta, verdura, cereali integrali, olio di oliva e tanta, tanta acqua. Una curiosità: senza grasso adeguato, il corpo manca di isolamento termico, questo lo induce a velocizzare e aumentare la crescita di peli per far fronte a questa mancanza!

L’azione della soia

La soia contiene fitoestrogeni, delle molecole vegetali che si legano ai recettori degli estrogeni, imitandone o modulandone l’azione. Dal momento che il testosterone contribuisce alla crescita dei peli, è possibile ridurre questa azione, consumando questo alimento in tutte le sue forme: semi, latte di soia, tofu e tanto altro.

 

Questi sono soltanto alcuni consigli per rallentare la crescita dei peli. Questi suggerimenti non vogliono assolutamente sostituire il parere medico, necessario per comprendere i meccanismi alla base di una ricrescita troppo veloce, o troppo estesa della peluria nel corpo delle donne.

(Foto: Utente Flickr Walt Stoneburner)

loading...

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>