L’aiuto più efficace per il fegato: il cardo mariano

da su 2 novembre 2012
cardo mariano

Il cardo mariano (Silybum marianum) è stato utilizzato per 2.000 anni come un rimedio naturale per una varietà di disturbi, in particolare fegato, reni e problemi di cistifellea.

Diversi studi scientifici suggeriscono che le sostanze presenti nel cardo mariano (in particolare un flavonoide chiamato silimarina) proteggere il fegato da tossine, tra cui alcuni farmaci come il paracetamolo (Tylenol), che possono causare danni al fegato in dosi elevate. 

Il cardo mariano non ha equivalenti nel mondo della droga farmaceutica, infatti, nei casi di avvelenamento con funghi Amanita, che distruggono il fegato, il cardo mariano è l’unica opzione di trattamento. E’ stato così drammaticamente efficace che il trattamento non è mai stata messa in discussione, anche da parte della comunità medica tradizionale. I numerosi vantaggi che il cardo mariano offre in aiuto alla depurazione del fegato vengono approfonditi da MedicinaNaturale, leggendo qui.

Il cardo mariano aiuta anche nel trattamento della psoriasi, ha alcuni effetti che possono stimolare il flusso del latte materno nelle donne che allattano al seno i neonati, aiuta nei casi di tumore alla prostata.

Studi di laboratorio preliminari suggeriscono anche che le sostanze attive nel cardo mariano può avere effetti anti-cancro. Un principio attivo conosciuto come silimarina ha forti proprietà antiossidanti e ha dimostrato di inibire la crescita di prostata umana, della mammella, e le cellule di cancro cervicale in provette. Sono necessari ulteriori studi per determinare se cardo mariano è sicuro o efficace per le persone con queste forme di cancro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>